Roma

Il valore aggiunto

Roma, l’Urbe, il Caput Mundi, la città Eterna, richiama e seduce da sempre i viaggiatori di tutto il mondo.
Patrimonio dell’Unesco, oggi Roma è di fatto capitale di due Stati – il Vaticano e la Repubblica Italiana – e città monumento in cui la grandezza, la storia e l’arte si manifestano nell’architettura dei palazzi, nelle strade, nei suoi musei, dal Vaticano alla Galleria Borghese, e nelle tante chiese, minuscole cappelle o immense basiliche, tra cui l’esempio più imponente è senz’altro San Pietro.

Nel cuore della città di Roma è possibile ammirare il Foro romano e i Musei capitolini, custodi della magnificenza dell’epoca più antica. Ci si smarrisce tra i gradini e i mattoni sgretolati delle Terme di Pompeo – dove Giulio Cesare fu assassinato nel 44 a. C. – il Mercato e il Foro di Traiano, la Domus Aurea (dimora di Nerone), il Pantheon e il Colosseo, dove il tempo viaggia al contrario e trasporta nella sontuosità della Roma repubblicana e imperiale.
La Roma cattolica si affaccia prepotentemente e riempie gli occhi e il cuore con le innumerevoli opere che dal Rinascimento mutarono completamente l’aspetto della città.

Artisti come Michelangelo, Bramante, Raffaello e Cellini costruirono e decorarono le chiese e i palazzi di una città che, uscita da un periodo di invasioni straniere e degrado, aveva ritrovato orgoglio e fiducia nel futuro. Campo de’ Fiori e via Giulia sono ricchi di palazzi rinascimentali, mentre al di là del Tevere c’è la deliziosa Villa Farnesina.

Con il passare degli anni e degli eventi cresce il numero delle opere maestose che ancora oggi rendono Roma unica al mondo, come il Palazzo di Montecitorio, il Palazzo Ferrajoli o la Fontana di Trevi costruita nel Settecento e divenuta poi simbolo della Dolce Vita romana degli anni ’50 e ’60 del Novecento.

Ma Roma non è solo un sito antico, essa racchiude anche modernità e arte contemporanea, mostrando al mondo capolavori come Piazza del Popolo, il Vittoriano in piazza Venezia, il grandioso complesso dell’EUR progettato sotto la dittatura Mussoliniana e altri ancora, come il più recente Auditorium Parco della Musica di Renzo Piano, o la Biblioteca Hertziana: fusione e commistione del fasto antico con l’architettura di oggi. Inestimabile centro storico, d’arte, del cinema, della moda e tanto altro, si può dire che Roma resta, come scrisse Montesquieu nel suo Viaggio in Italia, “la più bella città del mondo”.